Eventi e altro dell'anno in corso. Nell'Archivio, le nostre storie degli anni passati.

Ottobre 2021. Le vacanze sono finite e anche il covid, finalmente, mostra segni di stanchezza; è arrivato quindi il momento di riprendere il filo dell’attività che avevamo nostro malgrado interrotto.

Siamo andati a conoscere l’allevamento delle bufale, una significativa realtà della nostra operosa campagna lombarda. Avviato in tempi recenti, il Territorio ha saputo cogliere e sviluppare tutte le potenzialità di un bovino che si è meravigliosamente ambientato dove l’allevamento è pratica magistrale. Peraltro l’introduzione del bufalo in Italia viene fatta risalire alle invasioni dei Longobardi o forse degli Unni, si tratta quindi in un certo senso di un ritorno alle origini…

Il prodotto principale dell’allevamento è il latte con la sua lavorazione. La carne di bufala, meno conosciuta, merita di essere maggiormente valorizzata per le sue peculiarità gastronomiche e nutritive.

La giornata è iniziata con la visita alla Quattro Portoni (www.quattroportoni.it), grande azienda di Cologno al Serio. Abbiamo visitato l’allevamento con il supporto di Bruno Gritti, proprietario- allevatore e grande appassionato; a seguire  una degustazione guidata dei prodotti del Caseificio, accompagnata degnamente dai vini del Territorio. Grande esperienza gastronomico-enologica, per molti un’assoluta novità e uno stimolo ad approfondire la conoscenza di un bacino di eccellenze gastronomiche di grande importanza.

Ci siamo trasferiti per il pranzo alla Locanda dei Nobili Viaggiatori a Cavernago, accolti da Bruno e sua figlia Alice, che ci hanno fatto gustare un menu con prodotti a km.0 in duetto con i prodotti del Caseificio.

La giornata si è degnamente conclusa con la visita al Castello di Malpaga, famoso per essere appartenuto al Colleoni e, come per molti castelli importanti, per essere abitato da un fantasma!