Eventi e altro dell'anno in corso. Nell'Archivio, le nostre storie degli anni passati.

Cividale. Storia e gastronomia.

Settembre 2018. Fine settimana veramente denso di stimoli, tra storia, cultura, territorio, enogastronomia. Friulano, Ribolla Gialla, Malvasia, Verduzzo, Schioppettino, Ramandolo. Tutto il bendiddio che il Collio e i Colli Orientali offrono a noi enogastronomi avveduti, insieme alle delizie della cucina di confine e ai prodotti tipici del Territorio. Gita molto istruttiva, per la conoscenza dei vitigni autoctoni friulani e della tecnica dei vini macerati sulle bucce. E per nutrire oltre il corpo anche lo spirito, un bel giro per la Cividale longobarda e medievale ha concluso degnamente questo incontro con un territorio che tanto contribuisce all’immagine del nostro Bel Paese.

A Castelluccio!

Giugno 2018. Evento speciale, sviluppato su più giornate, per una conoscenza delle particolarità enogastronomiche di questo territorio profondamente ferito dal terremoto di due anni fa. Meta: Castelluccio, a vedere la fioritura dell’Altopiano, dove si coltivano le famose lenticchie ma anche molto altro. Un vero giacimento gastronomico e una vera festa per gli occhi e per lo spirito. E naturalmente Norcia e Spoleto, ma anche le manifestazioni di grande richiamo per il turismo internazionale, come il Festival dei due Mondi. E ancora, per gli enogastronomi, olio d’oliva e Sagrantino di Montefalco, tartufo, formaggi e tutto il repertorio della norcineria.

Una immersione nella storia, nell’arte e nella gastronomia umbra.

il caviale è italiano!

Maggio 2018. A Pandino per conoscere – e per qualcuno a scoprire – una particolarità della nostra produzione ittica della quale l’Italia è giustamente orgogliosa: il caviale. Il nostro Paese ne è uno dei più grandi produttori al mondo, dove è apprezzato per la sua altissima qualità, e impareremo a degustarlo nella giusta maniera. La nostra meta è nella valle del Torno, un piccolissimo fiume di risorgiva dalle acque purissime, dove opera un allevamento di storioni nel totale rispetto dell’ecosistema naturale. Energia pulita, prodotta da pannelli fotovoltaici, nessun impiego di antibiotici, alimentazione ogm-free. Filiera completa, dall’avannotto alla estrazione finale delle uova, la salatura e il confezionamento.

Il caviale prodotto, di altissima qualità, viene esportato in tutto il mondo - addirittura in Russia e nei Paesi dell’Est - dove il consumo del caviale fa parte della gastronomia locale più raffinata e ricercata.

Dopo la visita all’allevamento, seguita da una degustazione guidata di diverse qualità di caviale, esperienza completata a tavola con un menù che comprende caviale e storione, preparato per noi da un grande chef-architetto. Grandissima giornata! Tutti i dettagli nel nostro Notiziario

Al lago di Alserio per l’aglio orsino

Marzo 2018. Di nuovo sul lago di Alserio, come molti di voi ci hanno chiesto , per offrire una nuova esperienza a chi non aveva potuto essere con noi lo scorso anno e per chi -essendoci già stato- aveva voglia di ripetere la bella immersione nella natura del Bosco della Buerga. Insieme a noi gli amici di Monza in Bici, che hanno partecipato alla raccolta delle foglie e alla preparazione del pesto. Con il supporto dei fratelli Fossati di Lissone, che hanno lavorato con attenzione alla realizzazione, abbiamo degustato diverse preparazioni nelle quali l’aglio orsino ha mostrato la sua versatilità. Gran bella giornata, che ritroviamo in dettaglio nel nostro Notiziario.